Ecco una delle domande più interessanti in merito al CrossFit. I più diffidenti e contemporaneamente i più curiosi si chiedono se praticare i workout di CrossFit facciano realmente bene al corpo (e non solo).

Come per tutte le discipline, anche quando si parla di CrossFit è bene fare chiarezza. Siamo di fronte ad una attività sportiva che negli ultimi anni ha raggiunto moltissime persone, diventando così popolare da fare veramente tendenza.

Fare CrossFit è fashion e quella del CrossFit è una vera e propria community, nata da una passione, che racchiude molto più di quanto possa sembrare in apparenza.

 

CrossFit: quanto ci si deve allenare

Il fisico da CrossFit è certamente uno dei risultati più ambiti, soprattutto dai cultori del corpo asciutto e dalla muscolatura definita, ma il CrossFit è scelto anche da chi preferisce puntare sulla massa, mettendo in primo piano il lavoro su ogni singolo muscolo, così da allenare tutto il corpo a 360 gradi.

Tuttavia il CrossFit non è solo massa e potenza, anzi. Scegliendo di praticare i WOD (workout of the day) si sceglie una filosofia di vita che mette il benessere fisico e mentale al primo posto.

Ebbene sì, come per tutti gli altri sport, anche nel CrossFit è importante il beneficio tanto a livello fisico quanto a livello psicologico, dal momento che entrambi incidono così tanto su tutta la nostra vita.

Ma non è tutto oro quello che luccica, infatti, attorno al CrossFit ruotano da sempre alcuni interrogativi. Uno su tutti è legato al fatto che il CrossFit faccia realmente bene a donne e uomini. O meglio, alcuni pensano che praticare CrossFit sia più dannoso che benefico.

Come per tutte le cose, anche nel CrossFit (così come per ogni disciplina sportiva) è importante seguirne le regole e affidarsi a insegnanti e coach esperti in materia, capaci di indirizzare ogni atleta, o presunto tale, verso gli esercizi più adatti.

Improvvisarsi atleti provetti può essere pericoloso ed esporci a infortuni anche gravi, scongiurabili seguendo le direttive di allenatori esperti, che conoscono i workout e sanno consigliare il programma CrossFit più adatto ad ogni persona e ad ogni necessità. Prima di iniziare, infatti, si parte chiarendo quali sono gli obiettivi che si desidera raggiungere attraverso l'allenamento, così da mettere il coach nella posizione di poter elaborare un piano di WOD che sia il più preciso e mirato possibile.

 

Iscriviti per ricevere subito un regalo by GJAV!

5 + 4 =
Risolvi l'operazione per confermare la richiesta.

Come ogni sport, se praticato con leggerezza e poca attenzione soprattutto in relazione alla qualità e alla correttezza di svolgimento dei WOD, il CrossFit può sì fare male. Il consiglio è dunque quello di lasciarsi guidare da un coach e approcciare al CrossFit secondo il proprio livello, principiante o esperto che sia.

Per arrivare ad ottenere il fisico da CrossFit non è da tralasciare il momento dedicato allo stretching, ovvero all'allungamento muscolare, essenziale per limitare gli infortuni e per preparare il fisico all'attività più o meno intensa a livello muscolare e articolare. Fare stretching fa bene e il consiglio è quello di procedere con l'allungamento sia prima dei workout, sia alla fine dell'allenamento, per creare un momento di solo relax in cui godere degli effetti benefici rilasciati dall'attività sportiva.

Una volta iniziato e capito il corretto funzionamento dei workout, i benefici del CrossFit non tarderanno a farsi notare, anche dall'occhio meno attento. Il fisico inizia ad asciugarsi e la muscolatura si rinforza, diventando tonica ed elastica, garantendo miglioramenti anche nell'equilibrio, nella coordinazione e nella resistenza.

Dimagrire con il CrossFit è altrettanto possibile e ultimamente sempre di più larga diffusione rispetto alle faticose sessioni di allenamenti in palestra. Una cosa infine è certa: la pazienza è fondamentale, perché allenarsi con costanza è essenziale per il raggiungimento degli obiettivi previsti.

guida integratori per migliorare performance nel crossfit
Scarica GRATIS la guida sui migliori integratori per il CrossFit

CrossFit: non esagerare, mai

Se quindi da una parte c'è chi ancora non è del tutto convinto del CrossFit ed è ancora portato a pensare che faccia male, dall'altra ci sono dei veri cultori, che hanno fatto del CrossFit una vera mania, tanto da cercare spazi e tempi quotidiani per dedicarsi a questa passione.

Detto ciò è doveroso ricordare che esagerare, anche nel CrossFit, non è mai un bene e il rischio di “tirare troppo la corda” è più che mai in agguato. L'allenamento quotidiano è molto spesso raccomandato, tenendo in considerazione sempre i consigli lasciati dal coach in materia di WOD, con le linee guida per eseguire al meglio ogni step di lavoro.

CrossFit: quanto dura una lezione

Il bello (e il buono) del CrossFit è da ricercare anche nella tipologia e nella durata dell'allenamento. Lasciamo decadere anche la convinzione che facendo CrossFit ogni giorno ci si annoi, perché non è mai stato più falso.

La tipologia e lo svolgimento dei workout è talmente varia che prima di ripetere in due giorni lo stesso allenamento devono passare giorni e giorni. Andando ad allenare il fisico nella sua totalità i WOD vengono studiati per non essere fastidiosamente ripetitivi e rischiare di annoiare l'atleta.

likeprotein-aminoacidi-essenziali-integratre-di-aminoacidi

A favore del CrossFit gioca anche la durata dell'allenamento: si tratta infatti di una disciplina interessante anche dal punto di vista di investimento di tempo, tanto che un WOD fatto bene piò essere anche di soli 30 minuti e garantire i benefici desiderati in partenza. La durata di una lezione naturalmente varia dalla tipologia, dall'intensità e dalla velocità impiegate nel workout.

Avvicinarsi al CrossFit permette di scoprire un mondo nuovo, diverso dalla classica palestra e utile per il benessere fisico e mentale. Quindi perché non dare a questa attività sportiva una chance per conquistarvi?

LEGGI ANCHE:
CrossFit e i sistemi energetici
CrossFit per principianti: terminologia e consigli generali