L'acetil L-carnitina è l'estere acetilico della L-carnitina. L'acetil L-carnitina è anche conosciuta come acetil-carnitina, ALC, e ALCAR. L'acetil L-carnitina è una molecola che rilascia sia L-carnitina che gruppi acetilici.

L'assunzione giornaliera di acetil L-carnitina può avere un'azione protettiva a livello neuronale, inoltre può esplicare un'effetto protettivo del sistema cardiaco sul cuore.L'acetil L-carnitina può incrementare la motilità degli spermatozoi ed ha inoltre un'attività antiossidante.

Acetil L-carnitina: effetti

La funzionalità della L-carnitina comprende il trasporto (carrier) il trasporto di acidi grassi a catena lunga all'interno delle membrane mitocondriali, dei mitocondri ed il trasporto di acidi grassi a catena media e corta all'esterno dei mitocondri in modo da mantenere i livelli fisiologici in modo da mantenere i livelli fisiologici di coenzima A.(Co A)

L'estere acetilico della L'acetil L-carnitina partecipa alla sintesi del neurotrasmettitore acetilicolina. L'acetil L-carnitina è in grado di ridurre, in vitro la glicosilazione delle proteine che compongono il cristallino oculare.

L'acetil L-carnitina rappresenta quindi una fonte per la produzione energetica sia nel processo respiratorio ed anche nella nella motilità degli spermatozoi.

L'acetil L-carnitina viene quindi utilizzata come agente neuro protettivo in presenza di neuropatie, avendo inoltre un'azione antiossidante, è utilizzata come principio attivo funzionale in tutti quei soggetti ed in particolare negli sportivi che risultano particolarmente stressati e colpiti dalla sindrome da sovrallenamento.come migliorare la prestazione sportiva

Acetil L-carnitina: azione

L'assunzione di acetil L-carnitina da parte di atleti impegnati in discipline di forza trova riscontro nell'interazione tra l'acetil L-carnitina ed i siti ricettoriali del testosterone endogeno nelle proteine del sangue che trasportano gli ormoni androgeni (SHGB).Sembra infatti che l'acetil L-carnitina vada ad occupare una parte di questi ricettori nelle SHGB e per tanto si rende biodisponibile un maggior quantitqtivo di testosterone libero, nel sangue il quale esplica una marcata azione anabolizzante.

Nei vari studi condotti e nella pratica comune le dosi giornaliere tipiche dell'integrazione con ALC variano da 500 mg fino a 2 g.

Acetil L-carnitina: bibliografia

Chuang WW, Lin WW, Lamb DJ, Lipshultz LI. Effect of acetylcarnitine on sperm motility.J Urol. 2000; 163(4 Suppl):Abstractl324.

Gorini A, D'Angelo A, Villa RF. Action of L-acetylcarnitine on different cerebral mitochondrial populations from cerebral cortex. Neurochem Res. 1998; 23:1485-1491.

Moncada ML, Vicari E, Cimino C, et al. Effect of acetylcarnitine treatment in oligoasthenospermic patients. Acta Eur Fertil. 1992: 23:221-224.

Avvertenze