Integratori alimentari alcalini

Integratori alcalinizzanti per l'equilibrio dell'organismo

L’organismo umano sviluppa costantemente una serie reazioni biochimiche atte a mantenere in equilibrio (omeostasi) diversi parametri fisiologici quali la temperatura interna, il pH del sangue, il pH dei tessuti, la glicemia, l’ossigenazione del sangue; parametri vitali per la nostra esistenza.

L’omeostasi del pH sanguigno è uno dei parametri fondamentali per il mantenimento della salute tanto è che in condizioni normali, esso varia entro range molto stretto, in ordine dello 0,015 in più o in meno rispetto al valore standard di 7,41.

Al di sopra di un valore di pH di 7,45 o al di sotto di 7,35, si manifestano sintomi clinici sempre più gravi per arrivare, sopra i 7,80 e sotto i 7,10, al coma irreversibile e quindi alla morte.

Ci sono casi in cui il pH del sangue esce dalla media come ad esempio durante o dopo una malattia, durante l’assunzione di farmaci o semplicemente sotto sforzo, ad esempio l’attività fisica intensa sviluppa la produzione di acido lattico nei tessuti e per tanto il sangue modifica il sul ph attivando i cosiddetti sistemi tampone dell’acido lattico, che coinvolgono i tessuti e gli organi.

Integratori alimentari alcalini

Si evidenzia in modo chiaro che il nostro intero organismo, con l’obiettivo di mantnere in range il pH del sangue, possa facilmente modificare quello relativo ad altri organi e tessuti (ossa, muscoli, apparato digerente, sistema linfatico).

Questo sistema di tampone dalle sostanze acide è di fondamentale importanza per comprendere la natura di diverse patologie, tra le quali di particolare
valore per la loro diffusione, l’artrosi e l’osteoporosi e la sarcopenia, ossia le malattie degenerative a carico dell’apparato articolare, osseo e muscolare che si sviluppando e degenerano in seguito ad un processo infiammatorio.

Fermo restando che il pH plasmatico è costante , questo varia e di molto in altri distretti distretti corporei. La saliva e le urine, ad esempio subiscono una variazione maggiore, sulla base dei ritrmi circadiani ma soprattutto sulla base del carico acido delgli alimenti, che per definizione, devono subire un processo di alcalinizzazione per essere digeriti. Emerge quindi l’importanza primaria del carico acido degli alimenti al fine di ridurre o incrementare il livello di acidosi del nostro organismo.

variazione grafico ph urineI fattori  alimentari alcalini

L’alimentazione moderna, di tipo occidentale, favorisce l’assunzione di alimenti caratterizzati da un carico acido (PRAL) molto elevato, quindi alimenti che hanno una forte acidità che si accumulano nell’organismo e che lentamente sublimano una situazione di acidosi cronica, la quale viene parzialmente neutralizzata in giovane età, grazie alla presenza degli ormoni anabolici ma che molto velocemente lascia spazio allo sviluppo di malattie sub corniche (artite, artosi, sarcopenia, diabete, obesità, sindrome X) e letali. Questa situazione si definisce iperacidosi e in assenza di malattie la causa è da imputarsi è di tipo nutrizionale.

Il PRAL è la misura che determina il carico acido o basico di un alimento e per tanto è molto semplice definire un parallelo tra la tipologia di alimenti assunti ed il livello di acidosi tissutale.

Per inciso vengono esclusi dalla categoria degli acidi con PRAL positivo le sostanze che approtano degli acidi deboli, come quelli della frutta (acido citrico, acido malico), che durante il processo digestivo ossidati, formando acido carbonico, un altro acido debole che si dissocia facilmente, formando dei carbonati (per esempio carbonato di sodio, carbonato di potassio, carbonato di calcio).
Per dare un esempio una spremuta fresca può arrivare anche a pH 3,57 e nonostante ciò ci troviamo di fronte ad un alimento alcalinizzante.

Integratori alimentari alcalinizzanti

Esistono molti integratori alimentari alcalinizzanti, alcuni specifici, quali prodotti contenenti magnesio citrato, potassio citrato, potassio bicarbonato, soDio bicarbonato, calcio citrato etc altri che oltre a contenere aminoacidi, zuccheri, proteine posseggono una miscela di minerali alcalinizzanti.

E’ il caso del pH alcalin inserito negli integratori alimentari alcalinizzanti a marchio GJAV. con mix di queste sostanze che migliorano, nel caso dello sportivo, la performance atletica.

E’ il caso di sottolineare che si stanno sviluppando una serie di prodotti specifici quali aminaocidi ramificati alcalinizzanti, sali minerali alcalinizzanti, integratori proenergetici alcalinizzanti e integratori per il recupero alcalinizzanti che per essere tali devono avere un PRAL neutro o negativo e nel contempo non devono avere un basso indice glicemico.

integratori alimentari palestra pre workout workout post workout

I migliori integratori del SANA 2012

Comments are closed.

L'organismo umano sviluppa costantemente una serie reazioni biochimiche atte a mantenere in equilibrio (omeostasi) diversi parametri fisiologici quali la temperatura interna, il pH del sangue, il pH dei tessuti, la glicemia, l'ossigenazione del sangue; parametri vitali per la nostra esistenza.